Prot. n.  9995

Orte  11- Settembre 2020

ALLA HOME PAGE DI ISTITUTO

ALBO PRETORIO

A TUTTO IL PERSONALE

Oggetto: INFORMATIVA – GESTIONE LAVORATORI “FRAGILI” (Art. 41 D.lgs 81/08 – Art. 83 D.L. 34 del 19/05/2020) 

In riferimento alla circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali d’intesa con il Ministero della Salute n° 28877 del 4 Settembre 2020 riguardante le modalità per il riconoscimento di eventuali situazioni di maggiore fragilità rispetto al rischio di contagio da SARS-CoV-2, che aggiorna la procedura indicata dal DPCM 26-04-2020, in riferimento alla nota 1585 dell’11 Settembre 2020 (Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 – Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico riguardo ai lavoratori fragili con contratto a tempo indeterminato e determinato) e in riferimento alla tutela dei “lavoratori fragili” (Art. 41 Dlgs 81/08 – Art. 83 D.L. 34 del 19/05/2020) è assicurato il rispetto della normativa specifica vigente. 

L’art. 2087 del Cod. Civ. (Tutela delle condizioni di lavoro) impone anche al dirigente scolastico, in ragione della sua posizione di datore di lavoro, di adottare tutte le misure atte a salvaguardare l’integrità fisica del prestatore di lavoro, promuovendo la prevenzione sia per i rischi insiti all’ambiente di lavoro sia per quelli derivanti da fattori esterni e inerenti al luogo in cui tale ambiente si trova. 

La dottrina individua nell’art. 2087 una norma di chiusura del sistema di tutela dell’integrità del lavoratore, sottolineandone il carattere di dovere generale e la finalità prevenzionistica. Ciò posto, ritengo necessario inviare alle SS.LL. le precisazioni di seguito indicate necessarie per intraprendere le opportune azioni di tutela qualora le SS.LL. ritengano di rientrare nella definizione di lavoratore fragile. 

Il lavoratore qualora ritenga di rientrare nella categoria di “persona fragile” deve rendersi parte attiva. Nella nuova definizione proposta dal Rapporto ISS COVID-19 n. 58 del 22 Agosto 2020  i “lavoratori fragili” sono individuati fra i lavoratori “affetti da alcune patologie di malattie cronico degenerative (ad es patologie cardiovascolari, respiratorie e dismetaboliche)o in presenza di patologie a carico del sistema immunitario o quelle oncologiche (indipendentemente dall’età) che, in caso di comorbilità con l’infezione da SARS-CoV-2, possono influenzare negativamente la severità e l’esito della patologia”. Tale “fragilità” è in genere dovuta a situazioni cliniche non correlabili all’attività professionale e di cui non sempre il Medico Competente è a conoscenza oppure non è aggiornato. 

Resta inteso, pertanto, che per i lavoratori che hanno una o più patologie del tipo sopra evidenziato si dovrà fare una valutazione più attenta per coglierne l’eventuale “fragilità”. Per quanto sopra esposto, il dipendente che ritiene di rientrare nella categoria di lavoratore fragile, e intende avvalersi della c.d. sorveglianza sanitaria a cura del Medico Competente 

È TENUTO A:

a) richiedere al proprio medico curante la certificazione della patologia con indicazione della terapia prescritta ed attualmente in corso, allegando, ove possibile, i referti di visite specialistiche che attestino le patologie oggetto della richiesta; 

b) reperire la certificazione di invalidità (qualora ottenuta), rilasciata dalla competente Commissione medica INPS. 

Una volta in possesso della sopraelencata documentazione, il lavoratore deve comunicare per iscritto al Dirigente Scolastico la volontà di avvalersi della consulenza del Medico Competente ai fini della qualificazione di lavoratore fragile, indicando i propri riferimenti ove poter essere contattati (nominativo, numero di cellulare ed e-mail) per poter concordare le modalità di invio della documentazione sanitaria. Sarà cura dell’Ufficio personale, con le cautele imposte dalla tutela della privacy, tenere opportunamente monitorate queste richieste ed informare prontamente il Medico Competente che, tramite i riferimenti comunicati, darà avvio alla procedura di valutazione. 

Resta inteso che l’ufficio di segreteria è disponibile per ogni chiarimento in merito.

      Il Dirigente Scolastico 

Prof.re Gianfranco Cherubini

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi e per gli effetti dell’art. 3, co. 2, D.Lgs. 39/93

Skip to content